Come si dona

Di seguito tutte le informazioni pratiche per donare al meglio presso i Centri Trasfusionali della provincia.

Per diventare donatore devi aver compiuto 18 anni, pesare almeno 50 Kg, essere in buona salute.

La donazione, che per legge è pari a 450 ml +10% di sangue intero o 600-650 ml di plasma, in un adulto sano è assolutamente innocua.

Ad ogni donazione vengono eseguiti tutti gli esami necessari a verificare e salvaguardare la salute del donatore. Inoltre vengono eseguiti i test per la ricerca dell’epatite B e C, dell’AIDS, di altre malattie trasmissibili ed altri esami biochimici ed ematologici a tutela del ricevente.

La donazione di sangue intero dura circa 10 minuti; quella di plasma dai 30 ai 45 minuti.

Il limite è di 4 donazioni di sangue intero l’anno per i maschi e 2 per le femmine. Intervalli più brevi sono consentiti per donazioni di solo plasma e piastrine.

Al donatore spetta per legge un rimborso per le spese di viaggio sostenute per raggiungere la sede dove dona il sangue, una giustificazione che consenta il riposo giornaliero dal lavoro se dipendente o un rimborso forfettario se lavoratore autonomo, una copertura assicurativa antiinfortunistica per il tragitto compiuto dal donatore per raggiungere la sede del prelievo, un piccolo ristoro dopo la donazione stessa e una serie di accertamenti ed esami gratuiti sul proprio stato di salute inerenti la validazione ed idoneità dell’unità di sangue donato.

Il dono del sangue è un atto di grande valore umano, sociale e morale. Il donatore deve essere consapevole che il suo comportamento può condizionare il buon fine della donazione; pertanto compila con cura il questionario prima del prelievo e fornisce al medico in modo veritiero tutte le informazioni richieste, accettando con serenità il suo giudizio ed indicazioni sanitarie.