Congresso provinciale AFDS: riconoscimenti a 615 donatori

Domenica 4 ottobre a Tamai di Brugnera, nell'ambito della festa per i 50 anni della sezione. Si farà il punto delle attività e dei risultati raggiunti nella promozione del dono del sangue. Sarà inoltre l'occasione per riconoscere il merito a 615 donatori, che si sono maggiormente distinti per numero di donazioni effettuate. La giornata di festa con i soci coinciderà con i festeggiamenti per il 50º anniversario della fondazione della locale sezione Afds di Tamai. Il tutto avverrà con il patrocinio del Comune e in collaborazione con le locali associazioni del paese.

Il congresso provinciale Afds Pordenone coincide inoltre con la Giornata Nazionale del Donatore di Sangue Fidas, che verrà celebrata in tutta Italia dalle varie federate, con iniziative locali. L'Afds Pordenone, federata Fidas presieduta da Ivo Baita, la ricorderà per l'appunto attraverso questo congresso.

Quest’anno inoltre il 4 ottobre si celebrerà anche “Il Giorno del Dono”, istituito con legge del luglio scorso. In questo caso si intende “dono” in senso lato: tempo, denaro, sangue, organi, tutto nell’ottica della solidarietà e sussidiarietà. Domenica sarà dunque una giornata importante per l'Afds provinciale, che ha sede a Spilimbergo, e che raggruppa in totale 40 sezioni locali. I festeggiamenti prenderanno il via alle 9 con l'incontro di tutti i partecipanti presso gli impianti sportivi di Tamai, in via Giovanni XXIII. Alle 9.30 da qui partirà il corteo delle delegazioni sezionali Afds, ciascuna con il proprio labaro, lungo le vie del paese accompagnato dalla Banda “Amici della Musica di Tamai”.

Alle 10 si terrà la messa nella chiesa parrocchiale S. Margherita. Alle 11 ricomposizione del corteo fino agli impianti sportivi, dove, nella palestra comunale, avrà inizio il momento finale del congresso, con il saluto delle autorità e la consegna delle benemerenze ai donatori. Interverranno i presidenti di Fidas nazionale, Aldo Ozino Caligaris, e regionale, Feliciano Medeot, il sindaco del Comune di Brugnera, Ivo Moras; autorità regionali, provinciali ed i responsabili dei Dipartimenti trasfusionali regionali. Al termine della cerimonia, previsto per le 13, i festeggiamenti si chiuderanno come di consueto con il pranzo sociale. L'Afds Pordenone si prepara a chiudere in questo modo un anno sociale che ad oggi ha registrato 338 iscrizioni di nuovi donatori, rispetto ai 480 dello stesso periodo (gennaio-settembre) del 2014.

Il totale dei donatori iscritti è di 12.430 di cui 8.369 uomini e 4.061 donne. Di questi i donatori effettivi sono 9.002, di cui 5.877 uomini e 3125 donne. La rimanenza, pari a 3.428, sono donatori a riposo definitivo per motivi di salute o limite di età. Sul fronte delle donazioni si è registrato un calo, proseguendo nel trend negativo dello scorso anno: ma i dati vanno comunque considerati alla luce del fatto che da qui alla fine dell'anno mancano ancora tre mesi.

Le donazioni Afds Pordenone sono passate da 8.815 del 2013, a 8.583 del 2014, alle 6.014 del periodo gennaio – settembre 2015. Il confronto con i primi nove mesi dello scorso anno è di 291 donazioni in meno. Si tratta di una fotografia del dono del sangue in provincia che è trasversale al mondo associazionistico impegnato nella sua promozione. Nel Dipartimento di Medicina trasfusionale Trasfusionale di area vasta pordenonese, infatti, nei primi otto mesi dell'anno in corso si registra complessivamente un calo (per tutte le associazioni) del 1,57% rispetto allo stesso periodo del 2014