Parte la donazione su prenotazione

A partire da oggi, 16 novembre, in tutti i punti prelievo della provincia di Pordenone prende il via la programmazione delle donazioni. I donatori possono prenotarsi chiamando il Call Center Salute e Sociale della Regione FVG, al numero 0434.223522, oppure contattando la Sezione Afds di appartenenza

Una grossa novità per i donatori di sangue della Destra Tagliamento. Il Dipartimento di Medicina Trasfusionale di Pordenone, primo in Regione, ha deciso di adottare in modo integrale la prenotazione della donazione di sangue, allo scopo di ottimizzare la raccolta e garantire scorte adeguate al fabbisogno dei vari gruppi sanguigni, evitando così inutili sprechi, in un momento storico in cui le donazioni di sangue intero risultano in calo in tutto il territorio regionale. Un altro effetto della riforma sarà la riduzione dei tempi d’attesa per i donatori. «L’Associazione friulana donatori di sangue (Afds) della provincia di Pordenone – fa spere il presidente provinciale Ivo Baita - aderisce in modo proattivo a questa importante innovazione, nella certezza che, seppure impegnativa per tutti i quadri dirigenti associativi, superate le incertezze e difficoltà iniziali, darà un valido contributo all’efficienza ed efficacia dell’intero sistema trasfusionale, e ciò a vantaggio in primo luogo degli ammalati, nonché di tutta la collettività. Anche i donatori ne trarranno dei benefici, potendo programmare in modo migliore la loro attività». Il servizio è attivo in via sperimentale già da ora e diventerà obbligatorio da gennaio. E’ allargato anche ai nuovi donatori. Per accedere ai Centri trasfusionali la prenotazione va fatta chiamando il call center unico per salute e sociale (Cup) al numero 0434.223522, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 18, il sabato dalle 8 alle 12. Si tratta dello stesso numero che abitualmente viene utilizzato per le prenotazioni di visite specialistiche ed esami. Il donatore, attraverso il Cup, prenota giorno, ora e Centro trasfusionale (Pordenone, Spilimbergo, San Vito al Tagliamento, Sacile e Aviano) nonché tipo di donazione (sangue intero e plasma) a cui intende sottoporsi. Chi si presenterà al Centro senza prenotazione sarà ricevuto solamente se ci saranno ancora posti disponibili e dovrà, ovviamente, attendere il proprio turno. Oltre ad avere la possibilità di prenotarsi in modo autonomo, il donatore può anche rivolgersi alla propria sezione Afds, la quale si incaricherà di effettuare la prenotazione. All’associazione resterà il compito di convocare i donatori in caso di urgenza o per mantenere la copertura del fabbisogno per tutte le tipologie di emocomponente. Resta, come sempre, valido in questo caso l’invito al donatore di collaborare nell’obiettivo dell’Afds di garantire l’efficacia della donazione collettiva. Nei prossimi giorni tutti i donatori attivi negli ultimi tre anni riceveranno dall’associazione una apposita comunicazione scritta, con le indicazioni della riforma, riferimenti telefonici e modalità di accesso alla donazione.