Celebrata la 33^ Giornata del donatore

Nella frazione di Manazzons l’annuale Festa

È caratteristica della Sezione celebrare la Giornata del Donatore, ogni anno in una frazione diversa del Comune. Cornice ideale della manifestazione: una località tipica della zona a carattere famigliare: Manazzons, ridente frazione di Pinzano, borgo con non più di cento abitanti, una giornata cristallina ed un’atmosfera primaverile che invoglia a far festa completano lo scenario.

Il ritrovo è previsto per le 10.30 presso le ex scuole di Manazzons.

Il locale Circolo culturale ha pensato bene di allestire il tavolo con rinfresco all’aperto per godere della splendida mattinata e dell’ambiente circostante.

Alle 11.00 il corteo con i labari delle Sezioni consorelle, si avvia lungo la salita che porta alla piazzetta di Mazzons e quindi in chiesa dove i convenuti partecipano alla S. Messa celebrata dal parroco Don Loris Fabrici. Nell’omelia egli sottolinea l’alto valore morale del dono del sangue ed invita tutti a pregare per i donatori defunti.

Al termine della S. Messa, Donatori, Autorità, Delegazioni, invitati ed abitanti si sono radunati ai piedi della scalinata della chiesa per assistere al rito della deposizione dei fiori al Monumento dei Caduti di tutte le guerre.

Quindi Raffaele Millin, presidente della locale Sezione, prende la parola salutando e ringraziando i convenuti che con la loro presenza hanno voluto onorare tale manifestazione.
Nella sua relazione il Presidente espone i risultati dell’attività della Sezione che sono:
n. 122 donazioni nel corso del 2002 che con un incremento, anche se modesto, fanno ben sperare per il futuro, vista anche la situazione generale abbastanza stazionaria delle donazioni nel resto del territorio nazionale.

Gli iscritti nella Sezione, sono ora n. 145 di cui oltre 105 donatori attivi.

Le recenti nuove adesioni sono: Candon Alessia; Cortiula Clara Argia; Marescutti Paolo Lino; Di Siro Casimiro; Rossi Nicola. Dopo il doveroso plauso ai donatori della propria Sezione, ed agli abitanti del Comune per la loro generosità il Presidente si sofferma sull’atto della donazione riferendo sinteticamente circa le varie possibilità e modalità di donazione che ci sono e sottolineando quanto ciò facile e semplice.

Raffaele Millin conclude esortando i giovani di Manazzons ad aggregarsi alla grande famiglia dell’AFDS.

Passa quindi la parola al Vice Presidente AFDS/Pordenone, sig. Ivo Baita, il quale, persona molto sensibile ed attenta, dopo aver ringraziato per l’invito ricevuto che gli ha permesso di scoprire un angolo nuovo e suggestivo della nostra bella regione, ribadisce quanto esposto dal Presidente invitando anche i meno giovani a recarsi presso un Centro Trasfusionale per compiere quel gesto di profondo significato umanitario della donazione che oltre a farti sentire interiormente migliore ti metti in condizioni di essere fisicamente controllato.

Ivo Baita conclude segnalando la necessità di aumentare da parte di tutti i donatori le donazioni per far fronte alle sempre maggiori richieste da parte degli ospedali, in particolare nel periodo estivo. Il Sindaco di Pinzano al T. sig. De Biasio Luciano porge il saluto da parte dell’Amministrazione Comunale.

Egli sottolinea la generosità e l’alto senso d’altruismo dei cittadini del Comune e della zona che sono sempre in prima linea nelle opere socio umanitarie. Il Sindaco riferisce che l’Associazione Donatori di Sangue rappresenta un simbolo di civiltà e di buona convivenza per tutta la popolazione ed è per questi motivi che è un dovere da parte dell’Amministrazione Comunale, di tutte le Associazioni locali, delle Istituzioni e di tutti i cittadini sostenere tale sodalizio.

Al termine il Presidente Raffaele Millin coadiuvato dal Vice Presidente AFDS Ivo Baita e dal Sindaco di Pinzano sig. Luciano De Biasio provvede alla consegna dei riconoscimenti ai Donatori benemeriti:
Distintivo di Bronzo: Denis Martin Giuseppe Paterniti Elio Zezza
Diplomi di Benemerenza: Ivan Biondo Maurizio Fanello Elisabetta Fracasso Marzia Lorenzutti Davide Scatton

Alla fine della cerimonia tutti i presenti sono stati invitati al buffet offerto dalla Sezione e magistralmente preparato dal titolare della ’Trattoria da Ivana e Seconda’ signor Luca Brosolo.